Cosa accomuna i Bee Gees, un famoso comico americano e il massaggio cardiaco? Un viral di successo.

La American Heart Association, con l’obiettivo di educare le persone su come comportarsi in caso di attacco cardiaco, ha realizzato un video con protagonista Ken Jeong, famoso comico americano con una laurea in medicina, e la canzone Stayin’ Alive dei Bee Gees. Dopo solo due settimane dalla messa online, il video totalizza oltre 300.000 visualizzazioni su YouTube e, pur affrontando … Continua a leggere

La digital reputation non riguarda solo le aziende.

In questi giorni sta spopolando il virale “Mission: Facebook“. Come spesso succede in questi casi, il segreto del successo sta nella rappresentazione iperbolica della realtà. Qui emerge come il proprio profilo Facebook sia centrale per la digital reputation di ognuno di noi e come questa influisca in modo tangibile anche sulla vita reale. I video virali che prendono in giro … Continua a leggere

L’autoironia è sempre virale

L’autoironia è una virtù che hanno poche persone e pochissimi brand. Peccato perchè, oltre ad essere molto apprezzata dagli altri, è spesso anche alla base di campagne virali di successo. Eccone un ottimo esempio. E se vi è piaciuta, guardatevi anche gli altri due soggetti (save electricity e be more efficient). Il virale, quando vibra, vibra un sacco.

Quando la creatività consente di trattare lievemente temi importanti…

Un famoso video pubblicitario di Monster ci dà lo spunto per dire che a volte si possono toccare o, meglio, sfiorare temi seri lasciandoli all’intelligenza dell’utente e così sollevando, con lievità, i loro aspetti più critici. Perchè i video virali vibrano, soprattutto quando sanno farci riflettere e non solo divertire.

Viral Spot: Pepsi

Si è giustamente molto parlato dello spot della Nike “Write the future” che, tra l’altro, ha stabilito un nuovo record con quasi 8 milioni di visualizzazioni nella prima settimana in cui è stato online. Anche questo della Pepsi combina molto bene emozione, fascino del calcio e autoironia dei protagonisti. Un consiglio ai più frettolosi: guardatelo sino all’ultima scena. Per fare … Continua a leggere

Il peggior lavoro del mondo.

L’adagio che il calzolaio ha le scarpe rotte è un grande classico. Ma le agenzie di pubblicità spesso eccellono nel non applicare su stesse quello che predicano ai clienti. Ed è un fiorire di siti non aggiornati, brochure anonime, nomi insulsi e immagini scoordinate. Ecco invece un esempio positivo. Una campagna di recuitment ironica, virale e perfetta per il target. … Continua a leggere

Chrome viral: ottimo esempio di comunicazione di prodotto.

Uno dei problemi dei video virali è che spesso le persone si ricordano più la storia che il brand/prodotto che dovrebbe promuovere. Poichè qui si fa pubblicità e non intrattenimento, la circolazione del video di per sé non può essere un valore. Ecco invece un’ottimo esempio di video virale dove storia e prodotto vanno a braccetto. Unire intrattenimento e comunicazione … Continua a leggere