Loft vs Patrizia Pepe: due gestioni molto diverse di una social media crisis.

Si è molto parlato il mese scorso del caso Patrizia Pepe finita nella bufera per aver postato su Facebook una campagna pubblicitaria che, a causa della magrezza della modella, ha provocato reazioni critiche tra i suoi likers e innescato uno scambio di vedute acceso e, a tratti, decisamente scortese tra azienda e utenti. Episodio simile, ma gestito in maniera totalmente … Continua a leggere

Per seguire gli utenti sui social media, Visa aumenta lo spending dedicato al digital dal 10 al 36% del budget

In uno speech all’Ad:tech di San Francisco, il CMO di Visa Antonio Lucio ha dichiarato di aver aumentato il budget dedicato al digital dal 10% al 36% del totale. Qualche frase particolarmente illuminante dell’intervento: “As a marketer, it’s not enough to understand consumer behavior; you need to understand the media interactions along the path to that behavior”. I tre principi … Continua a leggere

Il futuro del digitale (e non solo) è nei dati

E’ stata evocativa l’affermazione di Reid Hoffman, presidente esecutivo di Linkedin, secondo il quale il Web 3.0 prossimo venturo si fonderà su uno uso ancora non chiaro, ma certamente più intuitivo e immediato di oggi, dell’enorme quantità di dati che gli utenti produrranno. Ed in effetti questa è la caratteristiche che più colpisce: il fatto che tutti noi, senza neppure … Continua a leggere

Dinamiche social: Google ci riprova

Sino ad oggi l’approccio di Google al mondo dei social ha raccolto molti fallimenti (Orkut, Wave, Buzz giusto per citarne alcuni) e pochi successi (sopratutto YouTube, frutto però di un’acquisizione). Ora il gigante di Mountain View ci riprova con “+1“. L’idea di per sé non è certo rivoluzionaria (la possibilità di condividere con gli amici pagine web che abbiamo trovato … Continua a leggere

Visa si rafforza nei beni virtuali acquisendo PlaySpan per 190 milioni di dollari

La forza dei social media è spesso raccontata a partire dal numero di utenti unici che li utilizzano e dal tempo che vi spendono. Ma lo sviluppo dei “beni virtuali” – i semi di Farmville o le funzionalità a pagamento delle diverse applicazioni che girano su Facebook – è un fenomeno valutato in 25 miliardi di dollari nel 2010 e … Continua a leggere

Le landing page, oggi anche su Facebook

Le landing pages, ovvero le pagine di atterraggio dei “link sponsorizzati” su Google, sono una parte importante del marketing sui motori di ricerca: realizzarle con perizia e monitorarne le conversioni per ottimizzarle è una scienza e, come tale, va affrontata. Facebook ha reso più semplice la scelta del tab delle nostre Pagine su cui gli inserzionisti possono far atterrare gli … Continua a leggere

Con i social media i protagonisti diventiamo noi

Dopo il TED dello scorso novembre, si è diffusa ancor più sulla Rete la fama della Legion of Extraordinary Dancers, un corpo di ballo che grazie a YouTube non solo racconta se stesso, ma si confronta con i talenti che, grazie ai social media, destano attenzione grazie a capacità sorprendenti. E li rende protagonisti. La Rete CI rende protagonisti. L’innovazione … Continua a leggere

Il successo dei Social Media ha ucciso la privacy. A volte a fin di bene.

Caricare sul proprio profilo una foto compromettente e poi pentirsene è il classico esempio di utilizzo pericoloso dei social media. Stivoro, società olandese che combatte la diffusione del fumo, ne ha fatto il cuore dell’operazione “Blackmail yourself”. Un’applicazione Facebook che ti dà reali motivazioni per resistere alla tentazione di ricominciare a fumare.   I social utilizzati in modo coivolgente vibrano … Continua a leggere

Come farsi del male con Twitter.

Tra i principali plus dell’utilizzo dei social media come strumento di comunicazione ci sono: 1. poter raggiungere il proprio target in modo immediato e 2. poter utilizzare un linguaggio meno ingessato. A volte però la voglia di cavalcare queste nuove forme di comunicazione può giocare brutti scherzi. E’ quanto è successo allo stilista americano Kenneth Cole che ha pubblicato sul … Continua a leggere

Zynga CityVille ha raggiunto 100 milioni di utenti

In soli 43 giorni. I giochi sui social media sono un po’ come i reality in TV. Nessuno ammette di amarli, ma raggiungo numeri strabilianti. CityVille ha battuto ogni record di precocità per un’applicazione di Facebook raggiungendo 100 milioni di utenti dopo soli 43 giorni dal lancio. Il record precedente apparteneva ad un altro gioco, Farmville, che gode comunque di … Continua a leggere