Esiste una cosa chiamata internet.

Molte aziende vivono il digital come una minaccia e non come un’opportunità. Una minaccia che mette in discussione le loro formule di successo. Preferiscono non sapere e far finta che non stia succedendo nulla, invece di fare scelte orientate al futuro. Peccato che i clienti siano decisamente più consapevoli di loro che il mondo sta cambiando. I consumatori vibrano. Le … Continua a leggere

Andrea Materia su i nuovi player nella musica e nei video online

“Uno sconosciuto nuovo player è appena apparso nell’arena. Si chiama Muzu, e ha stretto accordi con tutte e 4 le major di settore (UMG, Sony BMG, Warner ed EMI), nonché altre 7.000 etichette indipendenti. Sono i nanerottoli del Web 2.0, zitti zitti, a dettare gli standard. Come sempre. Del resto YouTube era un nanerottolo del Web 2.0 dal Febbraio 2005 … Continua a leggere

The lost symbol di Dan Brown ha venduto di più nella versione elettronica che cartacea

L’industria discografica si è già vaporizzata. Fossi un editore di libri, leggendo questa notizia, mi preoccuperei. Subito. I libro digitale vibra, le case editrici italiane non vibrano. Glossario: Kindle – Il più celebre (ma non unico) lettore di e-book, ovvero libri in formato digitale. Disponibile solo in USA.

Lezioni dal caso Google FastFlip: l’importanza di dati search-engine-friendly

Il lancio di Google FastFlip, lo strumento di ricerca e consultazione di news provenienti da giornali e riviste, sancisce un terreno di risoluzione dei tanti fronti aperti fra Google e gli editori. Non sarà la composizione di tutte le vertenze – la faccenda attiene alla più ampia evoluzione del mondo dei media – ma certo è un ambito che consentirà … Continua a leggere