E-book e contenuti digitali: l’editoria diventa liquida

Con il debutto di iPad e e con il lancio di iBooks, si accendono sempre più forti i riflettori sugli e-books e sui contenuti digitali.

Con gli editori che ancora si dimostrano incerti sul da farsi, presi come sono nella morsa della produzione e della distribuzione tradizionali, c’è chi – e in Italia – continua a mietere successi e a guadagnare quote di mercato.

images.jpg

E’ il caso di Bruno Editore che sull’ultimo numero di Affari & Finanza, pur ammettendo che la svolta sarà data dalla presenza di letteratura e bestseller, afferma che la grande potenzialità degli ebooks è appannaggio dell’editoria professionale. A quel punto avverrà quanto occorso nell’industria discografica: i contenuti diventeranno sempre più liquidi e non saranno necessariamente gli attuali operatori a presidiarne il packaging e la vendita.

Ma non c’è dubbio: i contenuti digitali, soprattutto in versione liquida, vibrano. Per la musica oggi e per i libri domani.

E-book e contenuti digitali: l’editoria diventa liquidaultima modifica: 2010-02-03T13:38:05+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento