Le tre regole di Keith Richman (CEO di Break Media) sui video branded per il web

Editori innovativi e brand smart hanno imparato dagli errori del passato e stanno creando campagne che generano engagement con i consumatori e risultati misurabili. Ecco le tre regole che stanno dietro questi successi: Conosci la tua audience – Scegliete produttori di video seguiti ed amati da segmenti di pubblico che coincidono con il vostro target. Costi bassi – Sul web, affidarsi a produzioni costose significa suicidarsi. Post & Pray? No grazie – Non basta girare dei video, postarli su YouTube e sperare che diventino virali. Occore una solida campagna di lancio, quanto meno sul web.

viralloopnetwork.jpg

Il viral marketing vibra, farlo senza budget pubblicitario a sostegno non vibra per niente.

Glossario: Marketing virale – È un tipo di marketing non convenzionale che sfrutta la capacità comunicativa di pochi soggetti interessati per trasmettere il messaggio ad un numero esponenziale di utenti finali. È un’evoluzione del passaparola, ma se ne distingue per il fatto di avere un’intenzione volontaria da parte dei promotori della campagna (da Wikipedia).

 

Le tre regole di Keith Richman (CEO di Break Media) sui video branded per il webultima modifica: 2009-10-29T20:02:00+01:00da dr_no
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento