Darty supera il conflitto di canale. Vendere online è un servizio

Con il servizio “Clicc@ e ritira”, Darty applica il vecchio, ma sempre valido caso di scuola, di Tesco e consente all’utente di ordinare il bene online e di pagarlo e ritarlo al punto di vendita fisico più vicino.

media_138453.jpg

Secondo la ricerca Eurisko presentata all’Ecommerce Forum dello scorso maggio, il target di utenti che non hanno ancora acquistato online, ma che sono disposti a farlo è sensibile proprio al marchio ed all’integrazione con l’infrastruttura fisica piuttosto che ad elementi tecnici legati al sito. Darty lo sa e fa bene ad attivare un’iniziativa di questo tipo.

Laddove la distribuzione fisica è presente, il “pick and pay” vibra come insegna la lunga esperienza di Tesco in Gran Bretagna che ha incrementato le vendite offline proprio grazie al sito di e-commerce e ha così brillantemente risolto il rapporto fra i canali. Laddove non vi è presenza territoriale, l’e-commerce in senso stretto però, come risorsa per la comunicazione innovativa, vibra ancor di più.

Darty supera il conflitto di canale. Vendere online è un servizioultima modifica: 2009-10-27T16:22:04+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento