Le tre regole di Keith Richman (CEO di Break Media) sui video branded per il web

Editori innovativi e brand smart hanno imparato dagli errori del passato e stanno creando campagne che generano engagement con i consumatori e risultati misurabili. Ecco le tre regole che stanno dietro questi successi: Conosci la tua audience – Scegliete produttori di video seguiti ed amati da segmenti di pubblico che coincidono con il vostro target. Costi bassi – Sul web, … Continua a leggere

Search e Social: simul stabunt, simul cadent

Ottobre 2009 rimarrà nella storia del Web come il mese in cui la search e la dimensione social di Internet hanno sancito una volta per tutte che non potranno più essere linee di evoluzione parallele, ma entreranno insieme e congiuntamente nell’esperienza dell’utente. Dopo l’annuncio di Microsoft percui Bing indicizzerà i tweets di Facebook e Twitter, Google ha infatti lanciato la … Continua a leggere

Darty supera il conflitto di canale. Vendere online è un servizio

Con il servizio “Clicc@ e ritira”, Darty applica il vecchio, ma sempre valido caso di scuola, di Tesco e consente all’utente di ordinare il bene online e di pagarlo e ritarlo al punto di vendita fisico più vicino. Secondo la ricerca Eurisko presentata all’Ecommerce Forum dello scorso maggio, il target di utenti che non hanno ancora acquistato online, ma che … Continua a leggere

Spot Wilkinson. Bella l’idea, ottima la scelta del mezzo.

Contrariamente a quanto previsto da molti, la diffusione di contenuti video sul web non ha reso di successo i linguaggi di comunicazione della TV anche sul web, ma piuttosto il contrario. E così oggi cominciamo a vedere in TV, cose che ci aspetteremmo di trovare su Youtube. I clienti e le agenzie illuminate vibrano. Gli altri continuano a perseverare.

Andrea Materia su i nuovi player nella musica e nei video online

“Uno sconosciuto nuovo player è appena apparso nell’arena. Si chiama Muzu, e ha stretto accordi con tutte e 4 le major di settore (UMG, Sony BMG, Warner ed EMI), nonché altre 7.000 etichette indipendenti. Sono i nanerottoli del Web 2.0, zitti zitti, a dettare gli standard. Come sempre. Del resto YouTube era un nanerottolo del Web 2.0 dal Febbraio 2005 … Continua a leggere

Hotel626: Doritos ci mostra la nuova frontiera degli advergame.

Doritos mette online www.hotel626.com, un advergame davvero ricco di sorprese, con livelli di interattività e qualità mai visti in un prodotto pubblicitario. Aperto solo dalle 6 di sera alle 6 del mattino e da giocare rigorosamente da soli e a luci spente. Assolutamente non adatto ai deboli di cuore. I nuovi confini dell’interattività vibrano, le aziende che hanno il coraggio … Continua a leggere

Cadbury Eyebrows, un mix sapientemente integrato di nuovi e vecchi media

La buffa campagna “The Eyebrows” (Sopracciglia) dagli UK sbarca in Canada. TV, stampa ma non solo: Twitter, YouTube, Facebook. Al momento conta 4.787.403 views su YouTube, 12.719 commenti e 129 video-risposte. Tanto buon “rumore” attorno al suo cioccolato Dairy Milk. Il coinvolgimento attivo vibra, la visione passiva non vibra per niente. Glossario: YouTube – E’ un sito web che consente … Continua a leggere

Allison Mooney, esperta di analisi dei trend per MobileBehavior, una società del gruppo Omnicom, parla di applicazioni mobili e brand

“La verità è che i pubblicitari e gli uomini di marketing stanno entrando in un nuovo mondo, dove il software ha pari dignità con i contenuti. La pubblicità del 21esimo secolo non è qualcosa che si guarda, è qualcosa da usare. La nostra dipendenza dalle applicazioni per il telefonino ne fa un perfetto veicolo per i brand.  I “consumatori” diventano … Continua a leggere